La balena bianca

Ho sognato di nuotare in una piscina e che mi riusciva sia facile che difficile, nuotavo al pelo dell’acqua a stile libero e l’acqua era sia pulita che torbida, sia azzurra che opaca. Il cielo era sia bello che brutto e la giornata sia elettrizzante che cupa. Assomigliava alla vita, quel sogno senza meta che non fosse il movimento del nuotare. Quando all’improvviso mi appare una balena bianca. Era di un bianco e di una bellezza assoluta, che metteva pace e gioia pura, come la neve. Quando mi sono svegliata ho ricordato di essere in Groenlandia. O meglio ho realizzato che mi trovavo davvero in Groenlandia. Sono una veterinaria e proprio ieri, da sveglia, ho visto una balena bianca, l’ho visitata e l’ho poi rivista in sogno.

Curo le balene per lavoro. Niente di speciale, ho scelto questo mestiere come avrei potuto sceglierne tanti altri e quando mi hanno chiesto se volessi andare nelle missioni in Groenlandia per monitorare alcune balene bianche ci sono andata perché così si fa nella norma quanto ti chiedono di fare qualcosa sul lavoro: la fai.

Solo dopo ho capito di cosa si trattava: una missione più ampia che ha cominciato alla fine a dare tutto il senso alla mia vita. Io mi occupo di quelle creature bianche e tutto mi sembra giusto, tutti i conti mi tornano, guadagno e vivo felice.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s