Cosimo.

Cosimo è un gatto rosso randagio che una notte per fuggire dall’inseguimento di un’ombra, forse un cane, forse un essere umano, si ritrova incastrato tra i rami in cima a un albero. Dal momento che Cosimo non è un esperto di botanica, può solo supporre di trovarsi su un castagno e lo deduce dalle spine dei ricci che gli pungono la schiena e le zampe. Si muove il più piano che può mentre respira affannosamente e i suoi occhi grandi al riflesso della luna fanno l’effetto delle monete nell’oscurità. Un effetto che però in quel viale isolato nessuno può vedere.

Cosimo non ha mai miagolato nella sua vita, e per questo non sa come si fa. Oltre al trucco degli occhi-monete che fanno luce, non conosce alcun modo per richiamare l’attenzione su di sé e farsi salvare, o solamente esprimere la paura. Quindi rimane semi-immobile, salvo gli impercettibili spostamemnti per assestarsi sul ramo più grande ed evitare le spine.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s