Pensieri di un randagio.

Stavo camminando nella mia solita vita quando si è fermata una macchina.

Trovo buffo e assurdo lo scatto umano di inchiodare, slacciarsi la cintura e scendere a prendere uno di noi randagi. Perché? Hanno i loro motivi che noi non comprendiamo del tutto. Sono convinti che è una cosa giusta. Per noi tutto sommato anche lo è, ma non per forza.

Ad esempio, io ho due interessi: il cibo e il sole. Il crogiolarmi al sole mettendomi a testa in giù, dalla primavera all’autunno. Da quando mi hanno preso in braccio all’improvviso e portato in una casa di città, la prima parte (quella del cibo) è migliorata: tutto è stabile, ora, sicuro e saporito. La parte del crogiolarmi al sole invece è diminuita, confinata in specifiche ore della giornata che dipendono dall’orientamento del condominio e dal comportamento umano.

Ho meno scelta e più comodità. Conosco l’incondizionato affetto che mi danno questi specifici individui: so per esperienza che non è sempre così e che loro, nel loro linguaggio, questa mia la chiamerebbero fortuna.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s